Cerca nel blog

sabato 23 maggio 2015

Legame Sumer-Malta

Sitchin nel suo libro "L ultima profezia" (secondo volume dedicato ai suoi viaggi) ha ipotizzato un contatto Sumer-Malta analizzando l' allineamento solare di alcuni templi e scrisse:

“Nei miei diversi scritti ho suggerito che intorno al 2200 a.C. Circa, un architetto divino, - il dio che i sumeri chiamavano Ningishzidda, gli egizi Thot e i mesoamericani Quetzalcoatl – girava in lungo e in largo la Terra e insegnava all' uomo come erigere calendari di pietra […] E' in questo ...contesto – ne sono ancora convinto – che si troverà la soluzione ai misteri dei templi di Malta”.

Ebbene nel 2011 lo staff del paleontologol prof. Alberto Cazzella, dell' Università La Sapienza di Roma, ha rinvenuto a Malta nel sito di Tas-Silg un pezzo di agata con iscritti caratteri cuneiformi. Il linguista e docente di lingua accadica Werner Mayer, dell' Istituto Biblico Pontificio, ha identificato lo stile dei caratteri come risalente al XIII secolo a.C. circa. L' articolo “Archaeologists from Rome’s La Sapienza University find an agate with cuneiform script in Malta” pubblicato sul giornale online Cultura Italiana riporta che la scritta racconterebbe di una dedica da parte di alcuni fedeli al dio lunare Nanna.Personalmente non sono d' accordo con questa interpretazione (ho identificato gran parte dei glifi e non trovo riferimento a Nanna o alla sua controparte accadica Sin) ma non si può non rimanere di stucco nello constatare come, per l' ennesima volta, le deduzioni e le ipotesi di Sitchin abbiano trovato conferma. Qui sotto é riportata una foto del pezzo di agata, con la resa sillabica di gran parte dei glifi.
(Tratto dal fenomeno Nibiru vol.1 di Alessandro Demontis)



Nessun commento:

Posta un commento